Legge 180, la riforma psichiatrica del 1978

Sulla Cima del Bambù
12 aprile 2018
Objet Instructors/Word Descriptors Genova 17 Maggio
11 maggio 2018
Mostra tutti

Legge 180, la riforma psichiatrica del 1978

Una buona psichiatria
è sempre partigiana della compassione.
Il 13 maggio 1978 diveniva legge dello Stato italiano la Legge 180 con la quale
l’Italia, unico stato al mondo a farlo, decretava la chiusura definitiva dei Manicomi,
la fine dei ricoveri per ragioni di sicurezza e il ritorno della Psichiatria nell’alveo
delle Scienze Mediche.
Fu una legge “breve”, essendo dopo pochi mesi inserita nella più vasta Legge
833 che ridisegnava l’assetto dell’assistenza sanitaria nel Paese, ma fu una
Legge davvero rivoluzionaria per i nuovi assetti della cura e dell’assistenza
psichiatrica che la sua promulgazione comportò.
Nella ricorrenza del quarantennale l’Università di Genova e il Comune di
Genova hanno deciso di organizzare una settimana (da Lunedì 7 Maggio a
Domenica 13 Maggio 2018) di incontri, convegni e conferenze dedicate
all’evento e aperte a tutti in una logica inclusiva di partecipazione attiva non
limitata ai soli addetti ai lavori ma attenta alla cittadinanza tutta.
Il percorso culturale previsto non è quello di una semplice “celebrazione” ma
di una rilettura di questi 40 anni di assistenza psichiatrica pubblica in Italia
dove la consapevolezza delle conquiste in termini di diritti faccia il paio con un
riesame dei percorsi fatti, nella logica di individuare le criticità e le problematiche
tuttora presenti.
Un progetto polifonico che ha visto coinvolti Istituzioni, Enti, Associazioni, per
un’offerta culturale, scientifica e civile il più possibile allargata e includente.
Un progetto complesso, che prevede oltre 20 appuntamenti e che vedrà la
città tutta coinvolta in eventi che copriranno le intere giornate dal mattino fino
a sera inoltrata.
Un progetto che avrà la sua conclusione Domenica 13 Maggio con la celebrazione
dell’anniversario con la partecipazione di Bruno Orsini, genovese, che della
legge 180 fu Relatore in Parlamento.