International Dictionary of Music Therapy

La musicoterapia nei reparti di oncoematologia pediatrica ed ematologia/TMO adulti
1 Marzo 2016
Music therapy Handbook
3 Marzo 2016
Mostra tutti

International Dictionary of Music Therapy

A cura di Kevin Kirkland*
Recensione a cura di Lorenzo Tamagnone

L’utilizzo della musica con finalità terapeutiche può ampiamente mutare da un’area geografica all’altra, al variare dei confini nazionali e continentali e a seconda del terapista che la applica. Quest’opera si pone come innovativa nel riunire i contributi di esperti che provengono da un contesto internazionale assai ampio. L’International Dictionary of Music Therapy offre modelli, metodi e tipologie di intervento spaziando dal contesto specifico regionale a quello internazionale, e include numerosi termini mai pubblicati in precedenza.

Il dizionario può costituire uno strumento utilizzabile dal musicoterapista neofita come da quello esperto, ha il pregio di utilizzare un linguaggio comprensibile anche per altri tipi di addetti ai lavori. Le parole-chiave della musicoterapia sono esposte con riferimento ad una prospettiva multidisciplinare e alla letteratura clinica. Ogni contributo contiene definizioni dettagliate ad uso del lettore, sia per lo sviluppo della pratica sia per contribuire alla discussione e al confronto, anche e soprattutto con l’obiettivo di raggiungere un linguaggio comune globalmente condiviso dalla comunità musicoterapeutica internazionale.

Il dizionario raccoglie più di 450 voci selezionate e sviluppate per aree e modelli di riferimento. Nell’ottica di creare o comunque incrementare un lessico condivisibile tra addetti ai lavori e al tempo stesso favorire la formazione dei neofiti, allievi o neo-diplomati, può costituire un valido strumento di orientamento e fornire spunti di approfondimento rispetto alle tecniche specifiche e ai contesti di applicazione.

* Kevin Kirkland è musicoterapista e docente di Musicoterapia presso la Capilano University di North Vancouver (BC). Presso il Dipartimento di Neurologia dell’Università del British Columbia Hospital collabora alla ricerca sull’utilizzo della musicoterapia con persone affette da Morbo di Alzheimer; lavora inoltre al Burnaby Centre for Mental Health and Addiction. È membro di varie associazioni di Musicoterapia nazionali ed internazionali, tra cui l’International Association for Music and Medicine, nonché membro del direttivo dell’Association for Music and Imagery.